COMPARTIMENTO MARITTIMO DI GALLIPOLI: VIGILANZA E REPRESSIONE NELLA FILIERA DELLA PESCA.

COMPARTIMENTO-MARITTIMO-GALLIPOLI

Le ottime condizioni meteo marine degli ultimi cinque giorni hanno indotto molti pescatori professionali e sportivi ad intensificare le proprie battute di pesca, utilizzando talvolta tecniche ed attrezzi da pesca non consentiti, che sono stati oggetto di verifica da parte dei militari della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Gallipoli impegnati sia in mare che a terra.

In particolare è stato sorpreso alle prime luci dell’alba, un diportista che navigava a motore all’interno della zona “A” di riserva integrale dell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo, probabilmente con l’intento di utilizzare attrezzi per la pesca illeciti, il quale, appena accortosi dell’arrivo della motovedetta, si è dato alla fuga con la sua imbarcazione tentando di sottrarsi all’accesso ispettivo. Lo stesso è stato fermato dalla motovedetta e successivamente identificato da una pattuglia a terra della Guardia Costiera per i successivi atti di polizia giudiziaria a suo carico.

Il diportista è stato deferito all’Autorità Giudiziaria sia per aver effettuato l’accesso in un tratto di mare interdetto a qualsiasi attività antropica sia per aver commesso atti di resistenza contro una motovedetta della Guardia Costiera.

Sul versante Adriatico oltre ad un sequestro di circa un km di rete da posta non etichettata e non segnalata, che di fatto costituiva un serio pericolo per la sicurezza della navigazione, sono stati sanzionati due motopescherecci, uno per aver violato l’ordinanza di interdizione di uno specchio acqueo interdetto al transito, l’altro per aver interrotto il segnale di controllo satellitare della posizione e delle attività di pesca in generale. Tale sistema denominato “blue box” ed installato sui pescherecci, qualora spento, non consentirebbe di monitorare le attività di pesca eludendo di fatto i controlli svolti quotidianamente in remoto dagli operatori di servizio nelle sale operative.

Ad entrambi i comandanti dei rispettivi motopesca è stata comminata una sanzione amministrativa dell’ammontare di 4.000 euro nonché l’assegnazione dei punti sia al titolo professionale del comandante sia alla licenza di pesca.

Infine, dopo aver comminato una multa di 2.000 euro a due venditori abusivi di Gallipoli, sono stati sequestrati e reimmessi nel proprio habitat naturale, oltre 300 esemplari di riccio di mare, in quanto abusivamente pescati (poiché eccedenti i 50/die consentiti) e commercializzati (poiché provento di pesca sportiva).

GALLIPOLI 27.11.2017

CAPITANERIA DI PORTO-GUARDIA COSTIERA

GALLIPOLI

NEWS

Arrivano a strettissimo giro i primi positivi effetti dell’emendamento sull’interpretazione autentica dell’art. 14 della Legge regionale n.17 del 2015. Una modifica normativa, fortemente voluta da Federbalneari, che ha portato al dissequestro di...
Al via nell’Area Marina Protetta Porto Cesareo, la quarta edizione dello stage internazionale di apnea, in programma da venerdì 6 a domenica 9 settembre prossimi. Docente d’eccezione e di livello assoluto sarà il pluriprimatista mondiale di apnea...
Il repentino mutamento delle condizioni meteomarine con forti raffiche di vento,visibilità ridotta e improvviso aumento del moto ondoso che si sono verificate in questi giorni, ha causato diversi disagi a natanti e bagnanti sul lato adriatico e su...
“NO alla plastica in mare…potrebbe essere la fine…” è il titolo dell’ opera realizzata dall’architetto Vincenzo Vallone e installata all’ingresso del Joli Park Hotel – Caroli Hotels a Gallipoli. L’opera, realizzata in tecnica mista acciaio corten e...
Potenziamento dell’offerta, allungamento della stagione e incremento dei mercati esteri. Sono i tre pilastri di un biennio storico per il turismo in Puglia: nel 2016 la Puglia fa il suo ingresso nella top ten italiana per presenze turistiche e nel 2017...
La giunta regionale con delibera n. 772 del 15 maggio 2018, attraverso la legge di stabilità regionale 2018, all’articolo 85, ha incluso tra gli “interventi in favore dei diversamente abili“ l’assegnazione ai 69 Comuni costieri pugliesi di sedie job,...
Droni per il controllo delle acque e per il monitoraggio delle strutture subacquee, sistemi robotici per l’esplorazione delle profondità marine e delle aree archeologiche sommerse e anche imbarcazioni senza equipaggio per il soccorso in mare o il...
L’Amp Porto Cesareo al primo posto nella graduatoria finale dei soggetti richiedenti ed ammessi all’aiuto pubblico del decreto direttoriale numero 9563 del 2 maggio 2018, fondi FEAMP 2014/2020 – Misura 1.40 “Protezione e ripristino della biodiversità e...
Cambio al vertice di Slow Food Puglia, dopo il congresso regionale che ha sancito un profondo rinnovamento guidato dal neo presidente Marcello Longo, già consigliere nazionale della Fondazione per la Biodiversità di Slow Food. Una squadra...
La chiusura delle scuole offre l’opportunità anche ad Emys di tirare le somme dell’anno scolastico 2017-2018. Come ogni anno la partecipazione è stata numerosa benché concentrata in alcuni mesi dell’anno. Nell’ottobre 2017 per la “Settimana del Mare”...

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli