Articoli

SEQUESTRO DI NASSE DELLA GUARDIA COSTIERA A NORD DI GALLIPOLI

sequestro nasse

Nella scorsa mattinata è stata effettuata attività di polizia marittima mediante l’impiego di un’unità navale della Capitaneria di porto di Gallipoli al fine di contrastare il fenomeno della pesca illegale.

Durante il pattugliamento lungo il litorale salentino, tra il porto di Gallipoli e l’area marina protetta di Porto Cesareo, sono state rinvenute n° 8 nasse utilizzate per la pesca e non idoneamente segnalate.

Le stesse, posizionate in una zona di mare altamente transitata da imbarcazioni e sprovviste di qualsivoglia sigla identificativa costituivano, di fatto, un serio pericolo per la navigazione e per tanto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria e ai sensi dell’art.1231 del Codice della Navigazione sono state poste sotto sequestro.

Gallipoli, 19 novembre 2016

CAPITANERIA DI PORTO-GUARDIA COSTIERA

GALLIPOLI

 

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli