Articoli

IL CAPITANO DI FREGATA DOMENICO MORELLO È IL NUOVO COMANDANTE DEL COMPARTIMENTO MARITTIMO DI GALLIPOLI

foto per titolo

E’ cambiato il vertice del compartimento marittimo di Gallipoli: il capitano di fregata Domenico Morello è subentrato al pari grado Attilio Maria Daconto.

Il comandante Morello è nativo di Crosia, Comune della Sila affacciato sullo Jonio che ne bagna la frazione di Mirto Crosia “Bandiera verde” al pari di Gallipoli, e proviene dalla capitaneria di porto di Crotone, dove ha svolto l’incarico di comandante in seconda del compartimento.

Il comandante Daconto, che ha guidato il compartimento per poco meno di un triennio, è destinatario di un prestigioso incarico presso il comando generale del Corpo delle capitanerie di porto-Guardia costiera a Roma, dove svolgerà il compito di assistente del vice comandante generale.

La cerimonia del passaggio di consegne si è svolta nel salone ennagonale del castello, una prima volta assoluta che non ha fatto rimpiangere la suggestione della location tradizionale, ossia la banchina della capitaneria di porto.

Il comandante Daconto ha rimarcato la collaborazione con le istituzioni provinciali e ringraziato il personale dipendente che ha consentito di conseguire gli obiettivi nei settori d’attività. Ha affidato ad un report i “numeri” significativi del triennio in cui ha guidato la capitaneria cittadina: 946 sanzioni elevate per contravvenzioni alle ordinanze su balneazione, sicurezza e pesca, per l’ammontare di oltre 900mila euro; 401 missioni di ricerca e soccorso in mare; 2481 persone salvate, comprese le 796 della “Blue Sky M” che ha rappresentato un vero e proprio evento, anche per le complesse dinamiche di soccorso richieste; 3 navi trattenute in porto fino al ripristino di condizioni di sicurezza per la navigazione; 102 comunicazioni di notizie di reato. Ancora, sul versante sequestri: 128 penali, 74 amministrativi, 18.682 metri quadrati di zone demaniali per illecita fruizione o a tutela dell’ecosistema ed infine oltre 38mila chilogrammo di prodotti ittici, in molteplici operazioni a tutela dei consumatori.

Il comandante Morello si è detto orgoglioso ed entusiasta di guidare un compartimento vasto e a forte vocazione turistica come quello di Gallipoli, assicurando continuità di gestione.

La cerimonia si è svolta alla presenze delle massime autorità civili e militari della provincia – va ricordato la giurisdizione del Compartimento comprende l’intero territorio provinciale - del sindaco e del direttore marittimo della Puglia e Basilicata ionica, ammiraglio ispettore Domenico De Michele.

Questi ha commentato che “la cerimonia è scarna, importante per chi affronta la nuova esperienza, ma soprattutto suscita un tumulto di emozioni in chi lascia il comando”. Ha anche porto il saluto del comandante generale del Corpo, ammiraglio ispettore Vincenzo Melone, a Morello e Daconto, “ai due ragazzi, come li ha chiamati” ed ha concluso sostenendo che il momento è particolarmente difficile per la Guardia Costiera: “Per il panorama internazionale, che impegna il Corpo al largo delle coste libiche ed egiziane, e per il momento di transizione imposto dall’Europa nei confronti di pesca e demanio, aspetti di assoluta rilevanza per il Salento e per la Puglia tutta”.

Gallipoli, 11 novembre 2016

LA REDAZIONE

1 il picchetto

2 il pubblico

3 la cerimonia

5 comandante daconto

6 comandante Morello

7 ammiraglio ispettore De Michele

 

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli