Articoli

TURISMO E FORMAZIONE: TAVOLA ROTONDA SU NUOVI SCENARI E NUOVE FRONTIERE

L’incontro, preannunciato nei giorni scorsi, si è svolto nell’Aula Magna dell’Istituto “Amerigo Vespucci” capofila della Re.Sa.Tur., la Rete salentina turistica che riunisce alcuni Istituti tecnici economici per il turismo. Vi hanno preso parte studenti degli Istituti fondatori che sono lo stesso “Vespucci”, che è capofila, e “G. Salvemini” di Alessano, “De Viti De Marco” di Casarano, “M. La Porta” di Galatina, “Olivetti” di Lecce, “Cezzi De Castro” di Maglie e “Its-Iota Sviluppo Puglia”.

E’ stata proprio la dirigente scolastica Paola Apollonio a coordinare i lavori, introdotti dal saluto del sub commissario straordinario del Comune, vice prefetto Claudio Sergi, che sono serviti ad illustrare la Rete – con l’intervento di Walter Margiotta presidente di Artis Puglia, e più in generale a richiamare gli allievi sulle tecnologie informatiche in qualche modo applicate al turismo, di cui ha trattato Bianca Bronzino di Puglia Promozione.

Di grande spessore l’intervento dell’assessore regionale Loredana Capone, caratterizzato da grande comunicativa e proposto stando tra i giovani. Ha esordito parlando dall’esigenza che i giovani programmino un “piano di vita” adeguatamente flessibile, ha trattato di scelte, formazione, consapevolezza, innovazione non solo digitale; di un <prodotto> che diventa turisticamente rilevante, solo se lo si fa conoscere e si crea accoglienza; dei nuovi profili professionali reclamati da un futuro reso imminente dalla prossima disponibilità della banda larga.

Insomma, ha trattato in modo trasversale di sviluppo, cultura e turismo, come dire le sue deleghe, accennando anche ad un argomento di grande attualità: i potenziali ospiti attesi anche in conseguenza della perdita di “appeal” di altre mete mediterranee travagliate da guerre e terrorismo. La Germania rappresenta comunque il primo mercato turistico di riferimento.

A ridosso dell’apertura della ITB di Berlino, una delle più importanti fiere europee del turismo con oltre diecimila espositori da oltre 180 Paesi e oltre 114 mila visitatori, dove sarà presente lo stand di Puglia Promozione, l’assessore Capone ha parlato della Germania: “La Puglia guarda sempre con molto interesse al mercato tedesco – ha detto - che resta uno dei più importanti per il turismo pugliese.  Con più di 120mila arrivi e 678mila pernottamenti la Germania ha continuato a essere anche nel 2015 il primo mercato turistico di riferimento per la Puglia, seguita da Francia, Svizzera, Regno Unito e Belgio. Un mercato incoraggiante per la buona destagionalizzazione dei flussi: i picchi di arrivi e presenze in Puglia di turisti tedeschi premiano i mesi di maggio, giugno e settembre. D’altronde in Puglia vi sono importanti aziende tedesche che hanno fatto investimenti rilevanti in questi anni e ne stanno programmando di nuovi: Bosch, Getrag, Porsche, solo per citarne alcune. Anche queste aziende, insieme con le famiglie di dirigenti e dipendenti tedeschi, contribuiscono indirettamente a far conoscere il fascino della Puglia turistica in Germania”.

Tra i relatori anche il presidente del Gal Serre Salentine Francesco Pacella, che ha trattato delle esperienze dei Gruppi di azione locale nel settore turistico, sottolineando come abbiano puntato sulla destagionalizzazione, soprattutto promuovendo l’entroterra, i beni culturali, l’enogastronomia e il patrimonio naturalistico, argomenti che hanno ricevuto un ottimo riscontro da parte dei cultori del “turismo lento” che vogliono vivere il territorio ospite.

Infine, Angelo Ria ha presentato le associazioni “Case vacanze Puglie” e “Città Bella” di cui è presidente ed illustrato le buone iniziative già poste in essere; ha accennato dell’interazione tra pubblico e privato, necessaria ma possibile soltanto se i privati si associano; ha trattato della formazione, della cultura del lavoro che deve identificare la principale remunerazione nella dignità; infine, ha sostenuto che il successo arride soltanto ad una piccola percentuale di persone, quelle che nell’attività esaltano la componente passione.

Gallipoli, 7 marzo 2016

La Redazione

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli