Articoli

PORTO CESAREO: SEQUESTRI DELLA GUARDIA COSTIERA NELL’AREA MARINA PROTETTA

Si è conclusa nella giornata di ieri, l’apposizione di sigilli a porzioni di dune sabbiose, ricadenti in parte in un’area data in concessione per gli usi di un noto stabilimento balneare della cittadina cesarina.

L’attività di indagine svolta d’iniziativa, ed i numerosi sopralluoghi che hanno impegnato i militari della Guardia Costiera di Gallipoli per svariati giorni, hanno fatto emergere diverse irregolarità in campo ambientale e demaniale.

I militari operanti, grazie alla comparazione di dettagliate aerofotogrammetrie effettuate nel corso degli anni dai mezzi aerei della Guardia Costiera, hanno riscontrato delle sospette interruzioni dei cordoni dunali, alcuni ricadenti in aree in concessione, altre in aree demaniali marittime lasciate alla pubblica fruibilità.

Dall’attività ispettiva sono scaturite due comunicazioni di notizie di reato per deturpamento di bellezze naturali in zone di particolare pregio naturalistico, di cui una a carico del titolare di un lido della cittadina Ionica, l’altra a carico di ignoti.

Al fine di impedire la continuazione del reato ipotizzato, i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, hanno posto sotto sequestro un’area di circa quattrocentosessanta metri quadrati.

Risale alla scorsa notte un altro sequestro penale operato dai militari della Guardia Costiera di circa 500 metri di rete da pesca, calata da pescatori abusivi a poche decine di metri dall’imboccatura del porto. Tale attività di pesca, oltre ad essere vietata dalle vigenti normative di settore, oltre a costituire nocumento per i pescatori professionisti, determina peraltro, l’immissione sul mercato di prodotto ittico di dubbia provenienza e potenzialmente dannoso per la salute del consumatore finale poiché non sottoposto alle previste verifiche igienico-sanitarie dello stesso. 

Gallipoli, 28/10/2015

Capitaneria di Porto-Guardia Costiera

Gallipoli

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli