Articoli

TROMBA MARINA: BELLA E TEMIBILE

Vento e pioggia l’hanno fatta da padrone, ieri a Gallipoli, sia pure per pochi minuti intorno alle 11,30, quando si è verificata una raffica di vento di circa 79 chilometri orari proveniente da sud. Proprio su tale versante, mentre la pioggia batteva violentemente (13 millimetri in tutto, ma con un’intensità di oltre 168 millimetri/ora, come segnala il sito meteo online Reaction), si è formata una tromba marina. Ne pubblichiamo a lato l’immagine colta dall’obiettivo di Isabella Castriota, che ne documenta la bellezza intrinseca, malgrado il potenziale distruttivo proprio di simili eventi.

In questo caso, comunque, il fenomeno meteorologico – waterspout, nel linguaggio internazionale - non ha raggiunto la costa. Il vento è stato però sufficiente ad abbattere il palo dell’impianto di pubblica illuminazione del lungomare Galilei più prossimo al piazzale Torre San Giovanni. E’ il secondo episodio del genere che si registra nel volgere di pochi mesi, a riprova del fatto che, a causa della corrosione delle basi, i pali rappresentano ormai un pericolo da rimuovere.

In margine a tale notizia, va anche registrato il fatto che alcuni siti web pseudo-specializzati continuano a trasmettere informazioni sbagliate (e a fare terrorismo psicologico) come confondere la tromba marina con il tornado.

Gallipoli, 24 settembre 2015

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli