Articoli

IL MONDO DELLA NAUTICA PIU’ POVERO PER LA SCOMPARSA DI CARLO ANTONIO COPPOLA

E’ MORTO IL PRESIDENTE ONORARIO DI “PUGLIA E MARE”                 

Sono molti i meriti di Carlo Antonio Coppola, quale imprenditore, operatore turistico ricettivo, amministratore della Camera di commercio di Lecce, promotore culturale della cui attività ha beneficiato molto Gallipoli, cui sentiva di appartenere al di là dell’anagrafe – che ne aveva registrato i natali ad Alezio quasi 85 anni or sono – tanto da avere accettato di presiedere il sodalizio che edita la rivista PUGLIA & MARE, di cui aveva contribuito a determinare anche la denominazione.

Il nostro ricordo, però, vuole sottolineare solo un aspetto tra tanti in cui si è manifestato il suo impegno: è stato promotore e fondatore dell’ASSONAUTICA di Lecce, sezione tra le primissime ad essere costituita in Italia - nell’ambito di tale Associazione ha ricoperto anche ruoli di rilievo nazionale – riuscendo a realizzare l’ambizioso e difficile obiettivo di realizzare l’approdo di Assonautica adiacente il lungomare Marconi a Gallipoli.

Per un gentiluomo di campagna che credeva molto nella capacità produttiva della “terra”, la capacità con cui ha saputo guardare alla nautica come risorsa, rende del tutto evidente la sua lungimiranza, esplicitata in tutti i settori che hanno ricevuto le sue cure.

Concludiamo con alcune delle parole del nostro direttore, Giuseppe Albahari, che, chiudendo la prefazione ad una pubblicazione che raccoglie alcuni scritti “di” e “su” il Nostro, scriveva che il libro…

… fatalmente, è diventato lo strumento per condividere anche il suo patrimonio umano: stile, modestia, semplicità, riservatezza ed ancora immediatezza, coerenza, correttezza, insomma, tutto ciò che è l’intima essenza di Carlo Antonio Coppola”.

Gallipoli, 10 aprile 2014

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli