Articoli

"EUZ II" DOMINA IL CAMPIONATO ITALIANO PLATU 25

Il team di Francesco Lanera dell'imbarcazione "Euz II Deladamàr" (Lni Monopoli) timonata da Sandro Montefusco si è aggiudicato il Campionato italiano Platu 25 disputato nelle acque di Gallipoli e organizzato dall'Istituto "Amerigo Vespucci".

I campioni del mondo in carica di "Euz II" hanno infilato 7 vittorie e un terzo posto su 8 regate e un vantaggio tale da consentire loro di non partecipare alla nona prova. Era infatti di 13 punti su "Brera Hotels" (C.C.R. Lauria) e "Jerry Speed" (Lni Bari). Quest'ultima, per altro, ha superato "Figh For Fighting 3" (Lni Monopoli) timonata dal vice campione del mondo in carica Tommaso De Bellis, quarta dopo la squalifica decisa dal comitato per le proteste.

Di seguito pubblichiamo la classifica generale con i risultati delle diverse prove, da cui si evince che vi sono state alcune squalifiche anche durante le regate dei giorni scorsi.

"Purtroppo ci sono state squalifiche per partenze anticipate", conferma il presidente del Comitato di regata Vito D'Amato, "ma è stata una bellissima manifestazione. Le condizioni di vento ci hanno indotti a cambiare campo di regata e percorsi per garantire le condizioni più favorevoli agli equipaggi, che lo hanno apprezzato".

Il giudizio che le giornate trascorse a Gallipoli siano state magnifiche è condiviso da tutti i team e anche da De Bellis, che per altro è segretario della Classe Platu 25. Questi non nasconde però delusione e amarezza per la squalifica che ritiene immeritata, tanto da concludere: "Noi ci sentiamo secondi".

 In ogni caso, l'amarezza si è fermata sulla soglia della cerimonia di premiazione svoltasi sul piazzale Anmi, in cui l'assessore allo sport Giovanni Fiore ha rappresentato l'amministrazione comunale, che è stata una festa condivisa, con la regia del responsabile della sezione vela del Nautico Antonio Rima e della dirigente del "Vespucci" Paola Apollonio. La quale ha rimarcato che l'Istituto non avrebbe potuto organizzare il campionato senza le collaborazioni - altre scuole, circoli nautici cittadini, sponsor - e l'impegno di docenti del Nautico, allievi ed ex-allievi, quali Federica Rima, Alessandro De Matteis e Gianmarco De Donno.

A sua volta, il vice presidente Fiv Federico Castriota-Scanderbeg ha valutato vinta la scommessa della Federazione sulla scuola. "La Puglia velica", ha detto, "raggiunge grandi traguardi nell'altura,  vuole investire sulle derive per continuare a crescere e il raccordo tra la funzione educativa dello sport velico e la scuola può dare ottimi risultati".

Il "rituale" della premiazione è stato rispettato, ma con semplicità: riconoscimenti per collaboratori, per gli sponsor - in primis il main sponsor Camer, Caroli Hotels e Cantine Coppola - per i team, premi per i vincitori, podio sulle note dell'inno nazionale, doccia di spumante e foto di gruppo. Per ricordare meglio, perché è stato unanime il coro che non potranno dimenticarla, la bella esperienza del Campionato italiano Platu 25 in riva allo Jonio.

Gallipoli, 21 giugno 2015

 Clicca per ingrandire e leggere la classifica

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli