Articoli

MIGRANTI SOCCORSI DALLA GUARDIA COSTIERA SALENTINA

Nel pomeriggio del 13 giugno è stato intercettato un gommone di poco più di sei  metri con a bordo 34 migranti non regolari (20 uomini, 5 donne, 9 minori – di cui 2 neonati) di presunta nazionalità siriana, soccorsi a circa 25 miglia ad est di Santa Maria di Leuca.

Le operazioni di soccorso, scattate nella tarda mattinata a seguito di segnalazione da parte della centrale operativa del 118 di Lecce e successivamente confermata dai Carabinieri di Gallipoli, sono state coordinate dalla Capitaneria di Porto di Gallipoli che ha disposto l’impiego di cinque motovedette ed un velivolo del Corpo.

Dalle prime notizie, sembrerebbe che gli scafisti abbiano abbandonato il mezzo di fortuna con motore in avaria e scarsezza di provviste a grande distanza dalle coste italiane, ponendo in grave pericolo la sopravvivenza gli occupanti dello stesso.

Il tempestivo intervento degli uomini della Guardia Costiera di Gallipoli, che hanno provveduto al trasbordo dei migranti su due delle motovedette impiegate, ha permesso di condurre gli stessi in buone condizioni di salute presso il porto di Santa Maria di Leuca da dove sono stati, successivamente, trasferiti presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello”.

Il mezzo nautico utilizzato dai migranti è stato rimorchiato nel porto di Santa Maria di Leuca per gli accertamenti del caso.

Gallipoli, 15 giugno 2015

                                                      CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA

                                                                                 GALLIPOLI

                  

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli