Articoli

OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA A PORTO CESAREO SEQUESTRATO UN QUINTALE DI VONGOLE

Nell’odierna mattinata, nel corso di mirati pattugliamenti di polizia marittima finalizzati al controllo della filiera della pesca, i Militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Torre Cesarea congiuntamente al personale del locale servizio veterinario ASL Lecce, hanno proceduto al sequestro penale di circa 100 chilogrammi di vongole veraci in quanto conservate nelle acque del bacino portuale e quindi in cattivo stato di conservazione.

In particolare il prodotto ittico in parola, era già confezionato nelle apposite retine in maniera tale da ingenerare nel consumatore, l’erroneo e dannoso convincimento che lo stesso fosse già transitato da un centro di stabulazione autorizzato.

Le vongole proprio in quanto appartenenti alla famiglia dei molluschi bivalvi e quindi “filtratori”, qualora non sottoposti ai previsti periodi di stabulazione nelle vasche di depurazione, accumulano al loro interno un’elevata carica batterica e metalli pesanti assolutamente nocivi per la salute umana.

Il risultato di tale attività, oltre al sequestro dei sopracitati molluschi bivalvi, successivamente distrutti in quanto dichiarati - dai medici veterinari - non idonei al consumo umano, ha portato, altresì, al deferimento dei contravventori, alla competente Autorità Giudiziaria.

Gallipoli, 09.03.2015

Capitaneria di porto - Guardia costiera Gallipoli

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli