Articoli

SEQUESTRO DI AREE E STRUTTURE PRESSO IL VILLAGGIO “BRAVO CLUB ALIMINI” DI OTRANTO

Si è conclusa da poche ore l’esecuzione da parte dei militari della Guardia Costiera di Gallipoli, del sequestro preventivo disposto dalla Procura della Repubblica di Lecce di aree e strutture del Villaggio “Bravo Club Alimini”, sito nei pressi della località denominata Serra degli Alimini del Comune di Otranto.

Tale attività è scaturita dalle indagini e dalle verifiche amministrative esperite dalla Capitaneria di porto di Gallipoli, successive al precedente sequestro di circa 13.000 metri quadrati eseguito all’interno del medesimo villaggio il 29 Agosto scorso da militari di questo Comando.

Dall’attenta analisi di tutti i documenti autorizzativi, rilasciati dagli Enti competenti, sono, di fatto, emerse delle ulteriori irregolarità relative all’occupazione abusiva di porzioni di demanio marittimo ed alla realizzazione di opere in assenza o difformità del permesso a costruire in zone sottoposte a vincolo paesaggistico.

I militari della Guardia Costiera hanno quindi apposto i sigilli ad una porzione dell’impianto di depurazione delle acquee reflue provenienti dal villaggio priva di autorizzazione, comprensiva di tre depositi cilindrici ed una cabina di controllo del predetto impianto; una zona demaniale avente un’estensione di circa 5.000 mq; una condotta di scarico sul demanio marittimo dell’impianto di irrigazione ed una fossa biologica non autorizzata, anch’essa realizzata su area demaniale.

Per le indagini in parola, l’Autorità Marittima si è avvalsa del Laboratorio Mobile Ambientale del Corpo delle Capitanerie di porto che nel mese di Ottobre ha accertato il superamento dei limiti tabellari imposti dalla normativa vigente relativi all’immissione di acque reflue depurate, sia sul suolo che in corpi idrici superficiali. Dal medesimo accertamento la Capitaneria di porto di Gallipoli ha elevato due verbali di sanzione amministrativa per importi massimi totali ammontanti a 90.000 euro.

L’attività di tutela dell’ambiente litorale e costiero nonché del demanio marittimo è uno dei prioritari compiti istituzionali che la Guardia Costiera svolge con elevato profilo specialistico impiegando uomini e mezzi specializzati a perseguire gli illeciti in tali delicati ambiti.

Gallipoli, 13 gennaio 2015

                                                                           Capitaneria di porto - Guardia Costiera Gallipoli

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli