Articoli

GUARDIA COSTIERA: CONTROLLI E SANZIONI

CONTINUA L’ATTIVITA’ DI CONTROLLO E VIGILANZA DEI MILITARI DELLA GUARDIA COSTIERA DI GALLIPOLI SIA IN AMBITO DEMANIALE CHE PER GARANTIRE LA TUTELA DELLA FAUNA MARINA.

STAMATTINA A SEGUITO DI SEGNALAZIONE TELEFONICA, UNA PATTUGLIA COMPOSTA DA MILITARI DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI GALLIPOLI,  SI E’ RECATA PRESSO IL LIDO GBEACH SITO NEI PRESSI DI PUNTA DELLA SUINA DEL COMUNE DI GALLIPOLI, AL FINE DI ACCERTARE LA VERIDICITA’ DI QUANTO RAPPRESENTATO DAL SEGNALANTE.

GIUNTI SUL POSTO I MILITARI NOTAVANO L’APERTURA AL PUBBLICO DEL LIDO IN PAROLA, SENZA CHE FOSSE STATA EFFETTUATA LA PREVISTA COMUNICAZIONE ALL’AUTORITA’ MARITTIMA ED AL COMUNE, IN MERITO ALLA VOLONTA’ DI VOLER ASSICURARE L’APERTURA DELLO STABILIMENTO AI FINI DELLA BALNEAZIONE OLTRE LA SECONDA DOMENICA DEL MESE DI SETTEMBRE, COSI’ COME PREVISTO DALLA VIGENTE ORDINANZA BALNEARE DELLA REGIONE PUGLIA.

AL TITOLARE DEL LIDO E’ STATA, ALTRESI’, CONTESTATA LA VIOLAZIONE DI ALTRE NORME CHE HA DETERMINATO L’IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA DELL’AMMONTARE DI 1.032 EURO.

NELLA STESSA MATTINATA I MILITARI DELL’UFFICIO LOCALE MARITTIMO DI PORTO CESAREO HANNO CONTESTATO AD UN CITTADINO ITALIANO L’AVER EFFETTUATO LA PESCA SUBACQUEA DI CIRCA 200 RICCI DI MARE CON L’AUSILIO DI APPARATI DI RESPIRAZIONE. PER LA CONDOTTA SOPRA DESCRITTA, E’ STATO EFFETTUATO IL SEQUESTRO DELL’INTERO PESCATO, DEGLI APPARATI DI RESPIRAZIONE UTILIZZATI ED E’ STATO ELEVATO UN VERBALE DI ILLECITO AMMINISTRATIVO DELL’IMPORTO DI 4.000 EURO.

Gallipoli, 20 settembre 2014

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli