Articoli

SIGILLI AL “VILLAGGIO ALIMINI RESORT” DI OTRANTO

Nell’ambito delle ordinarie attività di controllo condotte dai  militari della Guardia Costiera di Gallipoli lungo il litorale di giurisdizione sono state riscontrate alcune irregolarità sul demanio marittimo.

In esito all’attività di verifica iniziata già nei giorni scorsi,  i militari in parola coadiuvati per gli aspetti di specifica competenza da personale tecnico del Comune di Otranto e dopo aver avvisato il Pubblico Ministero di turno, hanno posto sotto sequestro preventivo alcune opere appartenenti alla struttura ricettiva denominata “Villaggio Alimini Resort” sita in località Serra degli Alimini di Otranto.

Il personale accertatore all’atto del controllo riscontrava che una porzione di un campo da golf dell’estensione di circa tredicimila metri quadri, in aggiunta ad altre strutture in legno e muratura dell’estensione di circa settanta metri quadri insistenti su area demaniale marittima ed in parte anche su un cordone dunale, sono state realizzate in difetto delle previste autorizzazioni rilasciate dalle autorità ed enti competenti.

Al concessionario della struttura, pertanto, i militari hanno contestato i reati di occupazione abusiva di demanio, di distruzione e deturpamento di bellezze naturali, di realizzazione di opere edilizie in assenza del permesso a costruire in zone sottoposte a vincolo paesaggistico, idrogeologico ed in zona ricadente in sito di interesse comunitario ed hanno provveduto a restituire alla pubblica fruibilità, su disposizione dell’autorità giudiziaria, un’altra zona del demanio marittimo occupata abusivamente da oltre cento ombrelloni e duecento sdraio, per una superficie complessiva di circa settecento metri quadri.

30 agosto 2014

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli