Articoli

Pulizie spiagge e scogliere 2014

L’associazione Paolo Pinto di Gallipoli ha completato domenica 23 marzo le pulizie delle scogliere a nord e a sud di Gallipoli. Le operazioni si sono tenute nell’arco di due settimane e domenica si e’ svolta la giornata finale che ha visto come protagonista l’intera scogliera del lungomare Galilei, partendo da Via Mazzarella fino alla spiaggetta delle Pentite. Inoltre in queste due settimane le operazioni di recupero dei rifiuti hanno riguardato anche la Scogliera sulla prov.le per Santa Maria al Bagno, partendo dalle spalle della Torre Sabea fino ai confini della spiaggia del Ponticello, e la Pineta di Rivabella, presso Albergo Le Dune nella quale erano stati abbondonati rifiuti di pic-nic e altro materiale. L’associazione ha avuto un occhio particolare per quanto riguarda le due bellissime grotte che si trovano sul lungomare, cioe’ la famosa grotta del Diavolo e quella dei Monaci trovate davvero in condizioni pessime. I volontari si sono infilati nelle piu’segrete viscere delle grotte per portare fuori, con rastrelli e buste, tutto cio’ che le teneva coperte alla vista di coloro che dal mare si avvicinano alla costa. Nella prima grotta sono state rimossi grossi tronchi d’albero portati dal mare,oltre a tanto altro materiale come buste, polistirolo e bottigli. Nella seconda grotta sono stati rimossi piccoli pezzi di polistirolo in enormi quantita’. Esperienza davvero entusiasmante per i soci scoprire tali bellezze naturali riportandole al loro splendore. La scogliera prospiciente Via Filomarini e’ stata individuata come punto di raccolta finale di tutto il materiale. In totale sono stati riempiti ben 146 sacchi di spazzatura, recuperati e smaltiti dalla Ditta NAVITA alla presenza del Sig. Giovanni Carroccia. Il materiale recuperato è costituito innanzitutto da un’enorme quantità di polistirolo: da cassette intere in polistirolo di varia dimensione, pezzi di polistirolo di varia misura presenti tra gli scogli, e poi bottiglie di plastica e di vetro, tavole di legno, 6 lattine, 4 copertoni, 1 divano, 1 frigo, vari tronchi d’albero, pali in ferro, 3 sedie in plastica, 2 coperchi di lavatrice, 1 parabolica, teli in AHDPE, cime, 1 base di ombrellone, 3 pannelli coibentati. Il Direttivo ringrazia tutti i soci volontari che, con il loro impegno, hanno permesso la realizzazione di tale progetto.

Gallipoli, 24 Marzo 2014

 

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli