Articoli

Comune di Otranto e Legambiente insieme per dire SI alle spiagge pulite e NO ai mozziconi abbandonati sugli arenili

Il Comune di Otranto e Legambiente dicono SI alle spiagge pulite e NO ai mozziconi di sigaretta abbandonati sugli arenili.

E lo hanno fatto oggi, 26 luglio, alle ore 10.00, presso la spiaggia dei Gradoni, Lungomare Kennedy, lanciando un messaggio importante.

I volontari di Legambiente, affiancati dal Sindaco Luciano Cariddi e dall’Ass. Michele Tenore, hanno consegnato ai bagnanti un piccolo posacenere da spiaggia dove gettare i mozziconi di sigarette, donato dall’Associazione Animal Zone International.

Fino a cinque anni per smaltire un filtro di sigaretta, pochi istanti per preservare l’ambiente.

L’obiettivo della campagna voluta dal Comune di Otranto e da Legambiente è sensibilizzare l’opinione pubblica su un gesto che, pur sembrando insignificante, in realtà reca seri danni all’ambiente e quindi al mare. I mozziconi sono ai primi posti nella top-ten dei rifiuti che soffocano il Mediterraneo.

L’Amministrazione comunale di Otranto vuole lanciare un messaggio importante e lo fa attraverso le parole del primo cittadino: “Otranto è una Città turistica la cui immagine è molto cresciuta in questi ultimi anni. Sono numerose le presenze di visitatori che annualmente giungono da noi in vacanza, dimostrando di apprezzare il nostro territorio, ma anche importanti riconoscimenti ricevuti attestano la qualità dell’ambiente e del vivere in una Città dalle forti valenze naturalistiche, storiche e architettoniche. Tali risultati rafforzano ancor più in noi la responsabilità di tutelare e valorizzare un territorio che rappresenta la risorsa prima della nostra offerta turistica. In particolare, soprattutto in questo periodo dell’anno, è il tratto costiero, con la lunga distesa di spiagge, che richiede il maggiore impegno di salvaguardia. Luoghi questi, notevolmente frequentati per la balneazione, che si traducono in spazi importanti di socializzazione”.
“Ecco perché l’Amministrazione comunale ritiene opportuno garantire, nei limiti di ciò che resta ancora disponibile, l’uso libero delle spiagge per tutti gli utenti”, prosegue. “Tale scelta, però, ci obbliga a garantire, in questi luoghi, i servizi necessari e soprattutto un’adeguata pulizia e manutenzione dell’arenile. Azioni che vengono realizzate quotidianamente dagli operatori incaricati, con non poche difficoltà e ingenti impegni economici. Per tale motivo chiediamo anche la collaborazione dei fruitori delle nostre spiagge e coste, affinché si acquisiscano comportamenti rispettosi dell’ambiente, nel tentativo di combattere le cattive abitudini legate all’abbandono di rifiuti, durante la giornata. L’iniziativa che lanciamo in collaborazione con Legambiente è tesa proprio a sensibilizzare e responsabilizzare cittadini e turisti”.

“É un piccolo gesto, quello che proponiamo ai fumatori che frequentano le nostre coste, cioè di utilizzare i posacenere di cartone che ci sono stati donati dall’Associazione Animal Zone International che potranno essere poi gettati nei contenitori dei rifiuti presenti in spiaggia. Ciò consentirà di far trovare quei luoghi puliti a chi giungerà successivamente, ma anche eviterà la dispersione nell’ambiente di tantissime cicche di sigarette che presentano un processo di biodegradabilità lungo alcuni anni”, conclude il Sindaco Cariddi.

Otranto, 26 luglio 2014

 

 

 

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli