Articoli

GUARDIA COSTIERA: IMBARCAZIONE DI MIGRANTI DISPERSA E SOCCORSA NEL CANALE D’OTRANTO

A seguito di una segnalazione telefonica pervenuta, alle ore 12.00 circa, alla Centrale Operativa del Comando generale della Guardia Costiera da parte della Croce Rossa Italiana allertata dalla Croce Rossa di Ginevra, è scattata un’imponente operazione di ricerca e soccorso a favore di una imbarcazione a vela diretta verso le coste salentine.

Immediatamente sono state attivate le procedure previste dal Piano Nazionale S.A.R. che hanno visto il 6° M.R.S.C. della Direzione Marittima di Bari impegnata nel coordinamento dei mezzi aeronavali impegnati.

Alle ricerche, rese particolarmente difficili per le condizioni meteo marine con raffiche di vento fino a circa 25 nodi di intensità e con onde alte fino a circa 3 metri, hanno preso parte 1 velivolo francese del dispositivo FRONTEX, 2 Motovedette della Guardia Costiera di Gallipoli e Leuca, 2 Motovedette della Guardia di Finanza di Otranto.

Alle operazioni ha partecipato una unità mercantile in transito in zona, individuata dalla Sala Operativa del 6° M.R.S.C. grazie ai sistemi di rapportazione navale in possesso delle Capitanerie di porto, dirottata nell’area di ricerca.

L’imbarcazione di circa 12 metri con i migranti a bordo, intercettata alla deriva a 40 miglia a sud est di Capo Santa Maria di Leuca, è stata accostata dalla motovedetta della Guardia Costiera di Gallipoli CP 310 che ha provveduto a prendere a bordo i 42 migranti ed a trasferirli presso il porto di Otranto.

Gallipoli, 11.06.2014

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli