Articoli

'Clean up the Med', Iniziativa internazionale con Legambiente

Migliaia di volontari, giovani e adulti, di una ventina di paesi partecipano da oggi a domenica 25 maggio in Spagna alla campagna ambientalista 'Clean up the Med', per la raccolta di rifiuti e la pulizia delle coste del Mediterraneo, coordinata dal 1995 dall'italiana Legambiente. Una campagna che quest'anno vedrà in azione ecologisti e volontari in Portogallo, Algeria, Malta, Marocco, Giordania, Tunisia, Grecia, Francia, Egitto, Croazia, Cipro, Turchia, Palestina e Repubblica di Macedonia.

All'insegna dello slogan 'Limpiemos el Mediterraneo: por un litoral libre de residuos' (Puliamo il Mediterraneo: per un litorale sgombro da rifiuti), l'iniziativa sarà coordinata in Spagna dalla ong Ecologistas en Accion e interesserà vari punti del versante mediterraneo: dalle spiagge dell'Andalusia, alle coste di Murcia, dalla Comunità Valenziana alla Catalogna.

Oggi il lavoro dei volontari, all'opera con rastrelli e bidoni, prenderà il via sulla spiaggia Amarilla en Aguilas, in provincia di Murcia; mentre sabato le pattuglie dei difensori dell'ambiente si mobiliteranno sulle spiagge di Alboraya, a Valenzia, e di Muntanyans, a Tarragona. Domenica, i volontari sbarcheranno sulle spiagge di Moncofa, a Castellon, di L'Arlet, a Elx, sul Levante, sulla Linea di Gibilterra e ad Alicante e Cadice.

Molti dei rifiuti, in gran parte di plastica, riversati sulle coste e trascinati dalle correnti in mare, sono ridotti a pezzi microscopici, non biodegradabili, che creano la 'zuppa di plastica' non solo nociva per l'ambiente, ma per le numerose specie di uccelli, pesci, rettili e mammiferi, che finiscono col danneggiare la catena alimentare, denunciano gli ecologisti.

Nell'esercito dei volontari mobilitati nel prossimo fine settimana, oltre 500 bambini e ragazzi fra i 5 e i 18 anni appartenenti agli scout di Girona, 'Minuons Escoltes i Guies de Catalunua', che setacceranno spiagge, scogliere e foci nella provincia di Girona - ad Arenys de Mar, Blanes, Calella, Malgrat de mar, Pineda de Mar e Tordera - in collaborazione con gli attivisti di Voluntariat de l'Alt Marasme de Medi Ambient (Vamma). Secondo i promotori, azioni ambientali come 'Clean up Med' riuniscono "vari elementi essenziali nelle proposte educative dei gruppi di scout e guide, consentendo di affermare valori come la difesa della natura, il lavoro di squadra, l'educazione all'azione come apprendimento e il servizio alla comunità, sia a livello locale che internazionale".

23 maggio 2014

EuroPuglia

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli