Articoli

Art in Port: un meeting per raccontare una nuova koinè adriatica

Un meeting per progettare un dialogo multiculturale. Succede dal 9 al 10 maggio 2014 a Polignano a Mare (BA) presso la Fondazione Pino Pascali, con la direzione di Rosalba Branà. L'incontro Art in Port si articolerà in due giorni di dibattiti, ragionamenti, presentazioni alle quali parteciperanno giornalisti, studiosi, critici d'arte, direttori di museo ed artisti.

Molteplici gli obiettivi di un percorso che innanzitutto mette al centro la dimensione adriatica, creando, al di là delle differenze culturali, un dialogo sulle tematiche e le peculiarità che accomunano i rispettivi contesti come storia e narrazioni, miti e leggende, migrazione e nomadismo nell’Adriatico, oltre che diversità culturali, spesso anche all'interno degli stessi confini di un paese.

I lavori, moderati dallo storico e critico d'arte Christian Caliandro, si aprono venerdì 9 maggio alle 16.30 con saluti istituzionali e l'introduzione alle due giornate, alla quale seguirà l'intervento di Enrica Simonetti, caposervizio cultura della Gazzetta del Mezzogiorno e scrittrice. Molto nota è la sua ricerca sui Fari dell’Adriatico da Venezia sino all’Albania. Il tema del mare, della corrispondenza tra le sponde, è una delle tematiche fondamentali che hanno caratterizzato le coste adriatiche negli ultimi decenni. Successivamente interverrà Marco Scotini, curatore d'arte contemporanea, che da anni segue con interesse il lavoro degli artisti dell'Europa dell'est con esposizioni di ricerca e di successo internazionale. Il loro intervento sarà, perciò, un'importante fonte di riflessione per gli artisti e per le rielaborazioni che ne seguiranno.

Il 10 maggio grandi protagonisti saranno, infatti, gli artisti che verranno coinvolti nella mostra Coexistence: a new adriatic koinè, nell'ambito del progetto arTVision, provenienti da Montenegro, Croazia, Albania e naturalmente Italia, paesi partner coinvolti in questo importante laboratorio. Parole chiave del dibattito, che coinvolgerà anche i coordinatori del progetto e i curatori, saranno i concetti di territorio, confine, frontiere, alterità, ibridazione e multiculturalità, verso una nuova koinè adriatica.

“ArTVision - a live art channel” è un progetto che pone come priorità strategica l’innovazione nella comunicazione culturale interattiva e interistituzionale tra tutti i Paesi adriatici ed europei. L’obiettivo è dare massima visibilità ad opere realizzate a livello locale e caratterizzate da un alto valore comunicativo a livello internazionale, per renderle accessibili ad un’ampia audience. Il progetto, co-finanziato dal Programma di cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico 2007-2013 è il frutto di un partenariato guidato dalla Regione Puglia - Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti. Questi i partner: Fondazione Pino Pascali Museo d'Arte Contemporanea; Regione del Veneto - Direzione Attività culturali e Spettacolo; Accademia di Belle Arti di Venezia; Ministero della Cultura del Montenegro; Facoltà di Arti Drammatiche di Cetinje – Montenegro; Ministero della Cultura dell’Albania; Università delle Arti di Tirana – Albania; Kanal RI–TV croata; la Contea Litoranea-Montana – Croazia.

9 – 10 maggio 2014: Meeting Art in Port, workshop su invito non aperto al pubblico - nell'ambito del progetto “arTVision - a live art channel “ - Programma di cooperazione transfrontaliera IPA-Adriatico 2007-2013.

Per Info sul progetto arTVision e live blogging: https://www.facebook.com/artvisionproject

07 maggio 2014

EuroPuglia 2014

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli